Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Appelli di esame Aprile 2020. Comunicazione del direttore

Pubblicato: Giovedì 9 aprile 2020

Care studentesse e cari studenti,
si sono conclusi (o si stanno concludendo se ci sono state difficoltà nelle settimane scorse) i moduli di questo emisemestre e ci stiamo avvicinando agli esami che iniziano la prossima settimana. Al fine di agevolare un corretto rapporto fra docenti e studenti in una situazione molto complessa desidero condividere con voi le linee guida che abbiamo predisposto, a integrazione di quelle di Ateneo, per gli esami degli insegnamenti del dipartimento di Studi storici e che ho già discusso e condiviso con le/i vostri rappresentanti.
A tutte e tutti i miei più cari saluti. State bene, sempre.
Il Direttore
Gianluca Cuniberti

Dipartimento di Studi storici
Linee guida per esami di aprile

1) È fondamentale che le studentesse e gli studenti si iscrivano all’appello con la consueta procedura e lo facciano presto e comunque entro la scadenza: in questa situazione è fondamentale avere l’elenco esatto di chi è coinvolto nell’esame per poter comunicare; sarà impossibile farlo con chi non è iscritto. Allo stesso tempo è importante, in questa situazione difficile, che risulti iscritto solo chi realmente intenda dare l’esame: chi cambia idea si cancelli per tempo o, se è passata la scadenza di iscrizione/cancellazione, lo comunichi per email al docente nei giorni precedenti all’appello.

2) i docenti che, causa crisi sanitaria, non hanno finito in tempo il modulo e quindi devono lasciare tempo congruo per lo studio comunicano subito agli studenti (con avviso sul sito dell’insegnamento e con email agli iscritti al corso) che gli esami inizieranno dal ../.. e che i turni di interrogazione saranno organizzati il giorno già fissato per l’appello al quale gli studenti sono tenuti a iscriversi;


3) al fine di dare indicazioni finalizzate a salvaguardare lo svolgimento dell’appello di tutti gli insegnamenti e in tutte le situazioni anche molto difficili che si possono determinare i docenti si attengono alle seguenti indicazioni:

a. il docente è nelle condizioni di svolgere l’esame orale online (rete internet adeguata, numero di esami compatibile, tipologia di verifica sufficientemente adeguata): se gli studenti sono pochi il docente interroga via webex il giorno dell’appello (a 5 giorni dall’appello, a elenco chiuso, il docente scrive agli studenti iscritti avvisandoli che interroga tutti quel giorno); se a 5 giorni dall’appello e quindi a elenco chiuso vede che il numero non consente di interrogare tutti il giorno dell’appello, organizza il calendario comunicandolo agli studenti iscritti (lo può fare prima dell’appello in modo da iniziare quel giorno a interrogare oppure, fatto l’appello, organizza al momento il calendario e lo comunica subito via webex e email agli iscritti all’appello: in entrambi i casi la modalità scelta sarà stata comunicata agli studenti 5 giorni prima ad appello chiuso). Con avviso nella pagina del corso e con email agli iscritti all’appello il docente comunica la modalità scelta.
Questa è la situazione che si ritiene sussistere se il docente non dà nessuna comunicazione in questi giorni: in assenza di comunicazione ogni appello si intende orale e programmato con interrogazioni a partire dal giorno dell’appello.
Le modalità di svolgimento dell’esame orale nella piattaforma webex sono quelle indicate nelle linee guida di Ateneo.

b. il docente già aveva previsto esame scritto oppure il docente ora non è nelle condizioni di svolgere esame orale online (rete instabile, alto numero di esami, tipologia di verifica non trasferibile in orale online), ma può svolgere esame scritto: organizza prova scritta per il giorno dell’appello o, per motivi organizzativi, per i giorni successivi avendo cura di adeguata comunicazione agli studenti con avviso sul sito dell’insegnamento ed email inviata agli iscritti; nella comunicazione il docente specifica la modalità di esame scritto. Il docente può programmare una prova scritta parziale o totale rispetto al programma d’esame; se prova parziale, seguirà orale nei giorni successivi alla pubblicazione dei risultati su calendario organizzato dal docente; se prova totale, seguirà la verbalizzazione dopo comunicazione allo studente e sua accettazione del voto; se l’esame era originariamente previsto in forma orale e ora in forma scritta riguarda l’intero programma, seguirà orale verbalizzante con possibilità per lo studente di chiedere di sostenere l’esame nella forma orale prima prevista.
Le modalità di svolgimento dell’esame scritto faranno riferimento alle linee guida di Ateneo in corso di pubblicazione.

c. il docente non è assolutamente in condizioni che gli permettono ora di fare esami online in nessuna modalità. Il docente riprogramma l’esame in data successiva quando presume che le condizioni che hanno impedito l’esame possano essere superate. Il docente avvisa gli studenti il più presto possibile con avviso su sito e email a iscritti all’insegnamento e all’appello: non scrive che l’esame è annullato, ma che è riprogrammato alla data ../.. o, in casi estremi, a data che sarà comunicata il più presto possibile con successiva comunicazione. Nella comunicazione precisa quale sarà la modalità di esame. L’elenco degli iscritti all’esame rimane quello degli iscritti all’appello e a loro il docente invierà comunicazioni su data e organizzazione esami.
Le condizioni che determinano la situazione c sono comunicate dal docente al Direttore che autorizza la modalità c con obbligo di riservatezza circa le motivazioni quando esse attengano a dato sensibile.
Tale situazione è a oggi rara e limitata a pochissimi docenti per i quali è stata verificata l’impossibilità a svolgere esami.

Ultimo aggiornamento: 10/04/2020 21:29