Vai al contenuto pricipale

Immagine di studentiPerché studiare Storia?

Il corso di laurea in Storia mette a disposizione degli studenti le competenze presenti nell'Ateneo torinese in vista della formazione di figure professionali per le quali sia richiesta la collocazione dei saperi umanistici in una prospettiva storica. Esso fornisce:

1) una solida preparazione umanistica generale; 
2) la capacità di una lettura complessa del fatto storico con l'acquisizione degli strumenti di metodo specifici per i diversi periodi dall'antichità alla contemporaneità, la contestualizzazione delle interpretazioni e lo studio della geografia, della letteratura, della filosofia, dell'antropologia, della sociologia; 
3) una prospettiva professionale che tocca diversi ambiti: operatori, divulgatori e comunicatori nel campo degli eventi e dei servizi di cultura, redattori editoriali per discipline storico-umanistiche, documentalisti ed esperti in campo archivistico, bibliotecario e museale, ecc.

Il percorso di studi consente inoltre l'accesso diretto alla laurea magistrale in Scienze storiche e, una volta che siano state conseguite nel triennio le competenze e i crediti previsti, a numerose altre lauree magistrali dell'area umanistica. Si configura perciò anche come una prima fase formativa in vista della preparazione all'insegnamento nelle scuole secondarie.

L'offerta formativa è articolata in due parti: un percorso di base nei primi due anni, caratterizzato dallo studio delle storie dall'età antica a quella contemporanea, dalla metodologia di lettura delle fonti e dall'integrazione della storia con tutte le discipline connesse (fanno parte del percorso di base due lingue europee, nozioni di informatica e un laboratorio di scrittura argomentativa); una possibilità ulteriore di affinare la formazione di base in tre direzioni: storia e letterature, storia e filosofia, storia e società.

Percorso formativo

Il CdL prevede un percorso formativo articolato su 20 esami in tre anni e caratterizzato dallo studio della storia greca, romana, medievale, moderna, contemporanea, nonché da attività didattiche di metodologia della ricerca storica, storia delle religioni e del cristianesimo, storia delle dottrine e delle istituzioni politiche. A una completa formazione umanistica di base mirano gli insegnamenti di antropologia o sociologia, geografia, letteratura italiana, storia dell'arte e archeologia, letteratura, mentre, negli esami integrativi e a scelta, sarà possibile allo studente decidere se potenziare ulteriormente le proprie conoscenze e abilità nell'ambito storico oppure sviluppare la propria formazione nella direzione delle discipline filosofiche o in quella delle discipline filologiche, letterarie e linguistiche, anche in vista dell'acquisizione dei crediti formativi necessari per l'accesso all'insegnamento (dopo la laurea magistrale e abilitazione/concorso secondo le norme vigenti).

La formazione del laureato è inoltre completata dallo studio di due lingue straniere e da due laboratori di informatica e di scrittura argomentativa.

Punto di riferimento per lo studente per ogni necessità e indicazione, insieme al servizio di tutorato attivo con incontri periodici a inizio anno e una costante attività settimanale di consulenza a cura dei tutores del Corso di laurea.

Risultati dell'apprendimento attesi

I laureati in Storia devono: 

  • aver acquisito una buona preparazione umanistica generale
  • aver acquisito una solida preparazione storica che spazia dall'antichità al mondo contemporaneo
  • aver sviluppato la capacità di una lettura complessa del fatto storico attraverso lo studio della geografia, della letteratura, della filosofia, dell' antropologia, della sociologia

Conoscenza e comprensione

Il/La laureato/a: 

  • possiede una conoscenza generale dei principali ambiti umanistici, di tutti i periodi storici e dell'evoluzione del dibattito storiografico nei diversi ambiti di ricerca
  • conosce a livello di base i principali strumenti metodologici utili alla comprensione del contesto culturale in cui si situa il fatto storico
  • possiede una padronanza adeguata del lessico caratteristico delle discipline umanistiche e una conoscenza più approfondita di quello storico
  • acquisisce conoscenze trasversali anche nelle discipline sociali e/o antropologiche, geografiche, archeologiche e/o storico-artistiche

Le capacità in oggetto saranno acquisite attraverso la frequenza ai corsi e ai seminari e valutate sia attraverso l'esame scritto e orale, sia attraverso la prova finale.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Il/La laureato/a:

  • possiede abilità critiche per contestualizzare e interpretare un documento; è in grado di comprendere la produzione scientifica nei diversi ambiti storici
  • acquisisce tali abilità attraverso diverse modalità didattiche: lezioni frontali; esercitazioni scritte; seminari di approfondimento disciplinare e metodologico

Tali abilità saranno valutate attraverso esami scritti e orali.

Il percorso formativo è articolato in due momenti principali: una preparazione di base comune che consiste in 114 crediti di attività formative di base e caratterizzanti di cui 54 destinati ai SDD che coprono l'intero arco cronologico; 24 crediti destinati agli approfondimenti curricolari:

Conoscenza e comprensione

Relativamente a questa area disciplinare, prevalente e centrale nel percorso di studi, lo studente acquisisce conoscenza approfondita dei fatti storici dal periodo antico, greco e romano, a quello medievale, moderno e contemporaneo. Contestualmente lo studente prende conoscenza dei principali strumenti metodologici necessari per lo studio del documento e per una piena comprensione del fatto storico anche grazie allo studio della paleografia, dell'archivistica, della storia delle religioni e del cristianesimo, della storia delle dottrine e delle istituzioni politiche.
All'interno delle discipline affini e integrative è data la possibilità allo studente di ampliare l'ambito geografico di riferimento con esami dedicati al vicino oriente antico, al Mediterraneo orientale in epoca bizantina, al mondo islamico e orientale.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Grazie alle conoscenze e e al metodo di studio e ricerca acquisiti, lo studente è in grado di studiare e comprendere la bibliografia scientifica anche in alcune delle principali lingue straniere. E' in grado di avvicinare l'apparato delle fonti analizzandone e comprendendone autenticità, rilevanza e potenzialità per la ricostruzione storica.

Crediti di approfondimento-Discipline storiche (scelta 1)

Conoscenza e comprensione

Anche in vista dei propri obiettivi professionali (ad es. l'insegnamento di storia e filosofia nelle scuole superiori per il quale questa laurea triennale può costituire il primo passo, seguito dalla laurea magistrale e l'abilitazione) lo studente può dedicare un parte rilevante del proprio percorso (max 36 cfu) alla formazione filosofica acquisendo conoscenze approfondite in tema di storia della filosofia e arrivando a comprendere i nodi principali del pensiero filosofico contemporaneo nei diversi ambiti disciplinari (estetica, etica, teoretica, logica, semiotica ...).

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente che nelle regole a scelta opti per un percorso che preveda un'approfondita preparazione filosofica acquisisce le conoscenze per leggere e comprendere appieno la principale letteratura filosofica del passato e per sviluppare una coerente riflessione che affronti i nodi principali del pensiero filosofico contemporaneo.

Crediti di approfondimento-Discipline letterarie e linguistiche (scelta 2)

Conoscenza e comprensione

Anche in vista dei propri obiettivi professionali (ad es. l'insegnamento delle materie letterarie nelle scuole superiori, per il quale questa laurea triennale può costituire il primo passo, seguito dalla laurea magistrale e l'abilitazione) lo studente può dedicare un parte rilevante del proprio percorso (max 60 cfu) alla formazione linguistico-letteraria. Infatti, oltre a un esame di letteratura italiana (12 cfu) e due prove in due diverse lingue straniere moderne, lo studente può optare per un percorso che preveda l'acquisizione di conoscenza e comprensione relativamente a: lingua e letteratura latina, lingua e letteratura greca, letteratura cristiana, linguistica generale, etnolinguistica, storia delle lingua italiana.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente, in particolare quello che nelle regole a scelta opti per un percorso che preveda un'approfondita preparazione linguistica e letteraria, acquisisce le conoscenze per leggere e comprendere appieno la letteratura italiana e per sviluppare una coerente riflessione interpretativa sulla medesima; allo stesso tempo applica le conoscenze linguistiche acquisite per utilizzare con consapevolezza ed efficacia gli strumenti linguistici anche in alcune delle principali lingue straniere.

Crediti di approfondimento-Discipline filosofiche (scelta 3)

 

Ambito disciplinare

SSD

TAF

CFU

I ANNO

COORTE 2017

Storia antica

(1 esame a scelta da 12 CFU. Lo studente deve scegliere un esame tra Storia greca e Storia romana)

L-ANT/02

L-ANT/03

B

12

Storia antica

(1 esame a scelta da 6 CFU. Lo studente deve scegliere un esame tra Storia greca e Storia romana obbligatoriamente nel settore disciplinare diverso da quello scelto in precedenza: se alla regola precedente è stata scelta Storia romana, in questa regola deve essere scelta la Storia greca e viceversa)

L-ANT/02

L-ANT/03

B

6

Storia medievale

(1 esame a scelta da 12 CFU)

M-STO/01

B

12

Metodologia e fonti della ricerca storica

 (1 esame a scelta da 6 CFU. A chi intenda scegliere un modulo di storia greca o romana si consiglia di inserire l'insegnamento scelto alla Regola 3 (STORIA ANTICA) nella misura di 6 cfu e non quello scelto nella misura di 12 cfu.)

 

M-STO/08

M-STO/09

L-ANT/02

L-ANT/03

 A  6
Discipline letterarie

(1 esame a scelta da 12 CFU)

 L-FIL-LET/10  A 12 

Storia moderna

(1 esame a scelta da 12 CFU. Al primo anno lo studente deve inserire un esame di 12 cfu di STORIA MODERNA o STORIA CONTEMPORANEA. Conseguentemente al secondo anno inserirà la disciplina non inserita al primo anno.)

M-STO/02

B

12

Storia contemporanea

(1 esame a scelta da 12 CFU. Al primo anno lo studente deve inserire un esame di 12 cfu di STORIA MODERNA o STORIA CONTEMPORANEA. Conseguentemente al secondo anno inserirà la disciplina non inserita al primo anno.)

M-STO/04

B

12

 

TOTALE I ANNO

72

II ANNO

COORTE 2016

Discipline antropologiche e sociologiche

(1 esame a scelta da 6 CFU)

M-DEA/01

SPS/07

A

6

Lingua e traduzione

(1 esame a scelta da 6 CFU)

L-LIN/04

L-LIN/07

L-LIN/12

L-LIN/14

C

6

Laboratorio di informatica

(esame obbligatorio)

NN

F

3

Laboratorio di scrittura

(esame obbligatorio)

NN

F

3

Discipline geografiche

(esame obbligatorio)

M-GGR/01

A

6

Storia delle religioni

(esame obbligatorio)

M-STO/06

B

6

Storia del cristianesimo

(1 esame a scelta da 6 CFU)

M-STO/07

B

6

Dottrine e istituzioni politiche

(1 esame a scelta da 6 CFU)

SPS/02

SPS/03

B

6

A scelta dello studente*

 

D

12

 

TOTALE II ANNO

54

III ANNO

COORTE 2015

Discipline storico-artistiche

(1 esame a scelta da 6 CFU. Per tutti i corsi aggregati in SSD già inseriti nelle regole precedenti è fatto divieto assoluto di ripetere il mod. 1, mentre necessariamente occorre seguire esclusivamente la didattica offerta nel mod. 2 anche in presenza di diciture diverse (ad esempio Storia greca A e Storia greca B). Si ricorda inoltre che non è possibile ripetere uno stesso esame già inserito nelle precedenti regole e non è possibile fare due volte moduli di base di una disciplina anche quando presenti con diciture diverse.)

L-ANT/07

L-ANT/08

L-ART/01

L-ART/02

L-ART/03

A

6

Attività seminariali

(1 esame a scelta da 6 CFU)

L-ANT/02

L-ANT/03

M-STO/01

M-STO/02

M-STO/04

A

6

Crediti di approfondimento-Discipline storiche (scelta 1)

 

C**

24**

 

Crediti di approfondimento-Discipline letterarie e linguistiche (scelta 2)

 

C**

Crediti di approfondimento-Discipline filosofiche (scelta 3)

 

C**

Ulteriori conoscenze di lingua straniera

NN

E

6

Prova finale

 

E

12

 

TOTALE III ANNO

54

 

TOTALE

180

*Gli studenti possono scegliere fra l'approfondimento disciplinare di ambito storico oppure insegnamenti a scelta fra tutti quelli offerti dalla Scuola di Scienze umanistiche oppure, su istanza al Consiglio di Corso di laurea, di tutto l'Ateneo. 

** In queste tre regole si possono inserire al massimo 3 esami da 6 e/o 12 CFU rispettando il vincolo dei complessivi 24 CFU;  La selezione di 4 insegnamenti da 6 CFU è vietata e comporta l'invalidamento dell'intero piano carriera. Lo studente è invitato a compiere scelte coerenti con i proprio obiettivi professionali (ad es. cfu richiesti per per accedere alla professione di insegnante dopo la laurea magistrale e il relativo concorso/abilitazione a norma di legge).

Il corso di Laurea in Storia è ad accesso non programmato. Per essere ammessi al corso di Laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore di durata quinquennale o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti.
Per poter frequentare lo studente dovrà essere in possesso di un'adeguata preparazione iniziale.

La preparazione di base sarà verificata con il Test di Accertamento dei Requisiti Minimi (Tarm), da svolgersi all'inizio dell'anno accademico. Agli studenti con carenze nella preparazione di base saranno assegnati compiti formativi aggiuntivi stabiliti di caso in caso, in base al tipo di carenza riscontrato (corsi di riallineamento in base alle risorse disponibili e/o integrazione bibliografica nelle discipline di base da verificare durante gli esami della stesse.

Il test a risposta multipla verterà sulle competenze e abilità nell'uso della lingua italiana, in particolare scritta, nonché nella comprensione dei testi con l'accertamento di conoscenze di base di cultura generale in ambito umanistico. A coloro che non superano il test saranno assegnati specifici obblighi formativi aggiuntivi, da soddisfare comunque entro il primo anno di corso.

Istruzioni per le Modalità di immatricolazione

Per la definizione del proprio percorso di studi gli studenti del CdL in Storia devono fare riferimento al Regolamento Didattico relativo all'anno accademico (a.a.) di immatricolazione. Alle norme contenute nei regolamenti corrisponde il "piano carriera", che propone le regole che guideranno la compilazione on-line del percorso di studi (i tempi e i modi di compilazione sono determinati annualmente dall'Ateneo e sono uguali per tutti i corsi di studio: l'accesso avviene da www.unito.it attraverso apposito voce nel menu di MyUnito dopo il login con le proprie credenziali di accesso). In attesa della comlipazione on line del piano carriera lo studente deve consultare le regole del proprio piano carriera nel sito del Cdl alla voce Manifesto degli Studi - Piano Carriera, facendo molta attenzione a quanto segue:

  • Piano carriera coorte 2017, per gli studenti al primo anno di corso, che possono anche anticipare gli esami contenuti nelle regole del secondo anno (con l'indicazione "anno di anticipo 1"). Per il TARM si veda la sezione Scuola > Orientamento e Tutorato > Tarm.
  • Piano carriera coorte 2016, per gli studenti al secondo anno nell'a.a. 2017-2018, che possono anche anticipare gli esami contenuti nelle regole del terzo anno (con l'indicazione "anno di anticipo 2"). Per i laboratori di scrittura e informatica fare riferimento alla sezione Scuola > Informazioni didattiche.
  • Piano carriera coorte 2015, per gli studenti al terzo anno nell'a.a. 2017-2018.

Nell'a.a. 2017-2018 gli studenti potranno seguire gli insegnamenti del primo, del secondo e del terzo anno (e gli eventuali esami anticipabili) sulla base di quanto riportato nel piano carriera relativo all'a.a. di immatricolazione.

Per effettuare la scelta è opportuno pertanto verificare quali sono gli insegnamenti disponibili (presenti nelle regole di scelta) e verificarne il contenuto (programma, obiettivi, note, orari e ogni altra informazione) nella pagina dei singoli insegnamenti.

Gli insegnamenti contenuti nel piano carriera non appartengono esclusivamente a docenti del Corso di Laurea; alcuni insegnamenti, pur impartiti da docenti di altri Corsi di Laurea, sono disponibili tra le opzioni del piano carriera. Tutti gli insegnamenti (dei docenti interni ed esterni al Corso di Laurea) sono disponibili nell'elenco degli insegnamenti riportato nella sezione "Insegnamenti". Gli insegnamenti dei docenti interni riportano il programma e ogni informazioni utile, mentre gli insegnamenti dei docenti esterni al Corso rinviano (selezionando la voce "mutuato da") al relativo programma così come pubblicato all'interno del Corso di studi di appartenenza del docente.

Con l'istituzione del Dipartimento di Studi Storici e della Scuola di Scienze umanistiche (struttura di raccordo che organizza i servizi comuni) l'organizzazione dei siti web è cambiata: i siti internet dei Corsi di Studio, all'interno del sito della Scuola, contengono tutti le informazioni necessarie al Corso stesso, inclusi gli insegnamenti impartiti in altri Corsi di studio.

Il piano carriera, anche per gli studenti del primo e del secondo anno, va compilato integralmente e per l'intera durata del percorso di studi. Sarà in ogni caso possibile effettuare modifiche negli anni successivi.

Gli studenti immatricolati nell'a.a. 2015-2016 potrebbero trovare, nel terzo anno, insegnamenti con denominazione leggermente diversa da quella presente nel siti internet: a questo proposito occorrerà prestare attenzione alle indicazioni fornite dai docenti nel programma o nelle note.

Saranno tuttavia possibili modifiche anche sugli anni accademici precedenti (sul primo anno e secondo anno per gli immatricolati del 2015-2016 e sul primo anno per gli immatricolati nel 2016-2017, nonché su tutti gli anni per gli studenti immatricolati prima dell'a.a. 2015-2016), limitatamente però agli esami già previsti dal proprio piano carriera (l'offerta formativa non è infatti adeguata retroattivamente sugli anni già trascorsi).

Gli studenti troveranno nella pagina web del Corso di studi, all'interno dei vari insegnamenti in cui è presente il programma, ogni altra informazione utile, relativa al peso in crediti e al settore scientifico-disciplinare, alle date di inizio e fine delle lezioni, alle disposizioni sugli obblighi di frequenza e nell'apposita sezione del sito, alla distribuzione degli appelli d'esame.

Per quanto concerne gli esami liberi previsti dal piano carriera, la scelta dello studente può essere fatta fra tutti gli insegnamenti della Scuola di Scienze Umanistiche, nonché fra quelli esterni alla Scuola purché previsti nelle scelte del piano carriera del CdL: nel caso in cui lo studente intenda scegliere un insegnamento esterno alla Scuola e non previsto nel proprio carriera, deve presentare motivata domanda scritta al Consiglio del proprio Corso di laurea (da presentarsi, come ogni pratica studente, in Segreteria studenti).

Consultare inoltre le informazioni riguardanti le immatricolazioni e iscrizioni e le scadenze amministrative dell'a.a. 2017-2018.

 

Orario delle lezioni

Profili professionali

I laureati del corso potranno trovare sbocchi occupazionali negli ambiti della divulgazione, promozione e conservazione della cultura storica presso case editrici, uffici stampa, enti pubblici e privati. Potranno inoltre svolgere mansioni di impiegato o di funzionario amministrativo presso aziende pubbliche e private. I laureati del Corso che intendano dedicarsi all'insegnamento possono acquisire i crediti necessari per accedere alla professione di insegnante nelle scuole secondarie di primo e secondo grado secondo titoli e modalità previsti dalla legislazione vigente (attualmente laurea magistrale, percorso di abilitazione/concorso).

Il corso prepara alla professione di:

  • Assistenti di archivio e di biblioteca
  • Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali
  • Organizzatori di convegni e ricevimenti
  • Tecnici dei servizi per l'impiego

Contatti

Ultimo aggiornamento: 21/09/2018 23:28
Non cliccare qui!