Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Storia contemporanea e del giornalismo - Studenti I-Z

Oggetto:

Contemporary history and history of journalism - Students I-Z

Oggetto:

Anno accademico 2024/2025

Codice attività didattica
STS0176
Docente
Marta Margotti (Titolare del corso)
Corso di studio
laurea triennale in Storia
Anno
1° anno, 2° anno
Periodo
Secondo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
12
SSD attività didattica
M-STO/04 - storia contemporanea
Erogazione
Mista
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Scritto ed orale
Tipologia unità didattica
modulo
Insegnamento integrato
Storia contemporanea e del giornalismo (STS0176)
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

 

L'obiettivo dell'insegnamento è la conoscenza delle principali trasformazioni storiche avvenute a livello internazionale dalla fine dell'Ottocento ai primi anni Duemila. Un ulteriore obiettivo è la conoscenza dei più rilevanti avvenimenti della storia del giornalismo e della televisione in Italia. 

 

 

The aim of the course is to provide the students with a basic knowledge of the main international historical transformations since the late nineteenth century to the early 2000s. Another focus is on the history of journalism and on the history of the television system in Italy.

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

 

Al termine dell'insegnamento, studenti e studentesse dovranno conoscere i principali processi storici internazionali del XX secolo e le trasformazioni del giornalismo e del sistema televisivo in Italia. Dovranno comprendere e usare i principali strumenti di analisi dei fenomeni storici indicati nel "Programma". Dovranno usare in modo autonomo gli strumenti per l'analisi storica e spiegare in modo critico gli argomenti dell'insegnamento. Dovranno dimostrare capacità di apprendimento autonomo e il rafforzamento delle personali capacità comunicative. Il possesso di tali competenze sarà oggetto di verifica secondo quanto indicato alla voce "Modalità di verifica dell'apprendimento".

 

 

At the end of the classes, students will know the main international historical processes of the 20th century; they will be able to explain the historical transformations of the journalism and the history of the broadcasting system in Italy. They will be able to develop skills in the knowledge, analysis and interpretation of historical documents. Students will attain a good knowledge of the topics covered during the lectures. Students will have to strenghten communication skills and to develop autonomous learning capacities on Contemporary History. They will be able to use the tools acquired. Students will have to strenghten communication skills and to develop autonomous learning capacities. The possession of these skills will be subject to verification as described under the heading "Assessment methods".

 

Oggetto:

Programma

Il programma di esame (A, B, C o D) è uguale per frequentanti e non frequentanti.

La parte generale dell'insegnamento analizzerà gli eventi storici del XX secolo, di carattere nazionale e internazionale (36 ore). Particolare attenzione sarà rivolta alla dimensione economica, sociale e culturale, nel quadro delle trasformazioni politiche internazionali. Saranno esaminati i grandi problemi storici della democrazia, dello Stato-nazione, dell'imperialismo, delle guerre mondiali, dei totalitarismi, della guerra fredda, della decolonizzazione e della globalizzazione. Una parte delle lezioni sarà svolta, in italiano, dal visiting professor Fabien Archambault, Université de Paris 1 Panthéon-Sorbonne.

La parte monografica dell'insegnamento tratterà la storia del giornalismo (18 ore) e la storia della televisione in Italia (18 ore).

 

The exam program (A, B, C o D) is the same for attending and non-attending students.

The course consists of a general introductory part and a monographic part (36 h.). The general part will analyse the main national and international events of the 20th Century, focusing on their socio-economical dimension as well as their political, institutional and cultural facets. The lectures will cover the period until the end of the Twentieth century, examining the defining issues of democracy, nation-state, imperialism, the World Wars, totalitarian dictatorships, the Cold War, the decolonisation and the globalisation. A part of the lessons will be held, in Italian, by the visiting professor Fabien Archambault, Université de Paris 1 Panthéon-Sorbonne.

The monographic part of the course will then investigate the history of the journalism (18 h.) and the history of the television system in Italy (18 h.).

 

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni frontali in presenza e visite didattiche (Museo della radio e della televisione, Torino).

Il materiale didattico presentato durante le lezioni sarà reso disponibile attraverso la pagina di e-learning dell'insegnamento (icona: Vai a Moodle).

 

 

Lectures and educational visit (Museo della radio e della televisione, Torino)

The teaching material presented during the lessons will be made available through the e-learning page of the teaching (icon: Vai a Moodle).

 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Per chi deve sostenere il programma d'esame A, l'esame è diviso in due parti: una parte scritta e una parte orale, sia per frequentanti, sia per non frequentanti. L'esame scritto è relativo alla prima parte del programma (storia internazionale) e prevede 20 domande a risposta aperta e domande a risposta multipla e due domande (a scelta tra tre) a risposta aperta. L'esame scritto dura 70 minuti. L'esame sulla seconda parte è orale sulla storia del giornalismo e della tv (circa 20 minuti ogni esame). E' prevista una prova scritta di esonero sulla prima parte del programma (storia internazionale) nel mese di aprile 2025 (l'esonero scritto dura 70 minuti, simile nella forma all'esame scritto indicato sopra). Il riultato positivo della prova di esonero sarà considerato per la definizione del voto finale d'esame.

Per chi deve sostenere i programmi d'esame B, C o D, l'esame è totalmente in forma orale.

Ogni esame orale dura circa 20 minuti.

Criterio di attribuzione dei voti.
Il raggiungimento di una visione organica dei temi affrontati a lezione, congiuntamente a una buona capacità critica, a padronanza espressiva e di linguaggio specifico, sarà valutato con voti molto buoni o eccellenti (28-30 e lode); l'acquisizione prevalentemente mnemonica o non ben maturata dei contenuti e competenze linguistiche e logiche non sempre adeguate saranno valutate con voto da discreto (21-24) a buono (25-27); un livello minimo di conoscenza dei contenuti del corso, unito a lacune formative o competenze linguistiche e logiche non adeguate, condurrà a una valutazione di sufficienza (18-20); l'assenza di un livello minimo di conoscenza dei contenuti del corso, unito a competenze linguistiche e logiche inadeguate e a lacune formative, produrrà una valutazione di insufficienza (<18/30).

 

Exam Program A: The exam consists in a written test and an oral examination. The written test is with 20 multiple choice questions and two open-ended questions on international (history general introductory part). Each written test takes about 70 minutes. Each oral examination takes about 20 minutes (history of journalism and TV). Partial exemption from the general exam can be obtained by passing the intermediate test held during the course (april 2025): this partial exemption is similar to the written test indicated above and also takes about 70 minutes.

Exam Program B, C or D: Oral examination.

Each oral examination takes about 20 minutes.

Evaluation criteria.

Students who achieve an independent vision of the themes explored in class, combined with good critical capacity, a command of expression using precise language, will be assessed with a very good or excellent grade (28–30 and honours); a primarily mnemonic or somewhat under developed acquisition of the contents of the course, with a linguistic and logical competence which is not always adequate will be valued with a grade from fair (21–24) to good (25–27); a minimal level of understanding of the contents of the course, combined with gaps in training or inadequate linguistic and logical competence, will earn a sufficient grade (18–20); the absence of the minimal level of understanding of the course contents, combined with inadequate linguistic and logical competencies and with training gaps, will produce an insufficient grade (<18/30).

 

Oggetto:

Attività di supporto

Durante le 12 ore di esercitazioni, attivate parallelamente all'insegnamento di Storia contemporanea e del giornalismo, è possibile svolgere - in piccoli gruppi - visite didattiche a musei, biblioteche o centri di ricerca dedicati alla storia del giornalismo, della radio e della televisione.

Per gli studenti/esse con DSA o disabilità, si prega di prendere visione delle modalità di supporto (https://www.unito.it/servizi/lo-studio/studenti-e-studentesse-con-disabilita) e di accoglienza (https://www.unito.it/accoglienza-studenti-con-disabilita-e-dsa) di Ateneo, e in particolare delle procedure necessarie per il supporto in sede d’esame (https://www.unito.it/servizi/lo-studio/studenti-e-studentesse-con-disturbi-specifici-di-apprendimento-dsa/supporto).

 

During the 12 hours of exercises, activated in parallel with the teaching of Contemporary history and journalism, it is possible to carry out - in small groups - educational visits to museums, libraries or research centers dedicated to the history of journalism, radio and television.

For students with specific learning disabilities (SLD) or disabilities, please review the support procedures (https://www.unito.it/servizi/lo-studio/studenti-e-studentesse-con-disabilita) and accommodations (https://www.unito.it/accoglienza-studenti-con-disabilita-e-dsa) provided by the University, particularly the necessary procedures for exam support (https://www.unito.it/servizi/lo-studio/studenti-e-studentesse-con-disturbi-specifici-di-apprendimento-dsa/supporto).

 

Testi consigliati e bibliografia



Oggetto:
Libro
Titolo:  
L'età contemporanea. Dalla Grande Guerra a oggi
Anno pubblicazione:  
2009
Editore:  
Laterza
Autore:  
Alberto Maria Banti
ISBN  
Obbligatorio:  
Si


Oggetto:
Libro
Titolo:  
Informazione e potere. Storia del giornalismo italiano
Anno pubblicazione:  
2012
Editore:  
Laterza
Autore:  
Mauro Forno
ISBN  
Obbligatorio:  
Si


Oggetto:
Libro
Titolo:  
Breve storia della radio e della televisione italiana
Anno pubblicazione:  
2014
Editore:  
Carocci
Autore:  
Francesca Anania
ISBN  
Obbligatorio:  
No


Oggetto:
Libro
Titolo:  
Storia delle televisioni in Italia. Dagli esordi alle web tv
Anno pubblicazione:  
2014
Editore:  
Carocci
Autore:  
Irene Piazzoni
ISBN  
Capitoli:  
Introduzione e capitoli 1, 2 e 3
Obbligatorio:  
Si
Oggetto:

 

Programma d'esame A) Il corso da 12 cfu si rivolge in particolare agli studenti e alle studentesse del 1° anno dei corsi di studio di Storia e di Scienze della comunicazione. I testi di esame sono i seguenti:

1) A.M. Banti, L'età contemporanea. Dalla Grande Guerra a oggi, Laterza, 2009

2) M. Forno, Informazione e potere. Storia del giornalismo italiano, Laterza, 2012

3) I. Piazzoni, Storia delle televisioni in Italia. Dagli esordi alle web tv, Carocci, 2014 (Introduzione e capitoli 1, 2 e 3).

 

Programma d'esame B) Gli studenti e le studentesse che devono sostenere l'esame da 9 cfu (in particolare quelli di Scienze politiche e sociali) dovranno studiare i volumi:

1) M. Forno, Informazione e potere. Storia del giornalismo italiano, Laterza, 2012

2) I. Piazzoni, Storia delle televisioni in Italia. Dagli esordi alle web tv, Carocci, 2014 (Introduzione e capitoli 1, 2 e 3)

e i seguenti articoli di M. Margotti (presenti su Moodle):

3) La stampa cattolica (1859-1864), in La nascita dell’opinione pubblica in Italia. La stampa nella Torino del Risorgimento e capitale d’Italia (1848-1864), a cura di V. Castronovo, Roma-Bari, Laterza, 2004, pp. 205-261

4) Stampa parrocchiale cattolica della diocesi di Torino durante la seconda Guerra mondiale, in Cattolici, ebrei ed evangelici nella Guerra. Vita religiosa e società. 1939-1945, a cura di B. Gariglio e R. Marchis, Milano, Franco Angeli, 1999, pp. 302-324;

5) I giudizi su fascismo, antifascismo e resistenza nella stampa cattolica italiana (1945-1965), in Vom Umgang mit der Vergangenheit: Ein deutsch-italienischer Dialog -; Come affrontare il passato? Un dialogo italo-tedesco, a cura di C. Liermann, M. Margotti, B. Sösemann e F. Traniello, Tübingen, Max Niemeyer Verlag, 2007, pp. 161-175;

6) Lo specchio europeo. L'Italia vista dai giornali francesi (1968-1978), in L’Italia repubblicana nella crisi degli anni settanta. Tra guerra fredda e distensione, a cura di Agostino Giovagnoli e Silvio Pons, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2003, pp. 451-478.

 

Programma d'esame C) Gli studenti e le studentesse che devono sostenere l'esame da 6 cfu dovranno studiare questi due volumi:

1) M. Forno, Informazione e potere. Storia del giornalismo italiano, Laterza, 2012

2) I. Piazzoni, Storia delle televisioni in Italia. Dagli esordi alle web tv, Carocci, 2014 (Introduzione e capitoli 1, 2 e 3)

 

Programma d'esame D) Gli studenti e le studentesse di Storia (del 2° anno o successivi) e di altri corsi di laurea, che hanno già sostenuto un esame di Storia contemporanea e che intendano sostenere l’esame da 12 cfu, dovranno invece studiare i volumi:

1) M. Forno, Informazione e potere. Storia del giornalismo italiano, Laterza, 2012

2) A. Sangiovanni, Specchi infiniti. Storia dei media in Italia dal dopoguerra ad oggi, Donzelli, 2021 (escluse le pp. 29-37, 72-81, 151-160, 190-193, 254-267, 401-410)

e i seguenti articoli di M. Margotti (presenti su Moodle):

3) La stampa cattolica (1859-1864), in La nascita dell’opinione pubblica in Italia. La stampa nella Torino del Risorgimento e capitale d’Italia (1848-1864), a cura di V. Castronovo, Roma-Bari, Laterza, 2004, pp. 205-261

4) Stampa parrocchiale cattolica della diocesi di Torino durante la seconda Guerra mondiale, in Cattolici, ebrei ed evangelici nella Guerra. Vita religiosa e società. 1939-1945, a cura di B. Gariglio e R. Marchis, Milano, Franco Angeli, 1999, pp. 302-324;

5) I giudizi su fascismo, antifascismo e resistenza nella stampa cattolica italiana (1945-1965), in Vom Umgang mit der Vergangenheit: Ein deutsch-italienischer Dialog -; Come affrontare il passato? Un dialogo italo-tedesco, a cura di C. Liermann, M. Margotti, B. Sösemann e F. Traniello, Tübingen, Max Niemeyer Verlag, 2007, pp. 161-175;

6) Lo specchio europeo. L'Italia vista dai giornali francesi (1968-1978), in L’Italia repubblicana nella crisi degli anni settanta. Tra guerra fredda e distensione, a cura di Agostino Giovagnoli e Silvio Pons, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2003, pp. 451-478.

 

 

Exam Program A) The 12 cfu course intends to address the students of Communication Sciences and the students of the 1st year of History. They will have to study these three books:

1) A.M. Banti, L'età contemporanea. Dalla Grande Guerra a oggi, Laterza, 2009

2) M. Forno, Informazione e potere. Storia del giornalismo italiano, Laterza, 2012

3) I. Piazzoni, Storia delle televisioni in Italia. Dagli esordi alle web tv, Carocci, 2014 (Introduzione e capitoli 1, 2 e 3)

 

Exam Program B) Students who must take the 9 cfu exam (in particular those of Political and Social Sciences) will have to study these books: 

1) M. Forno, Informazione e potere. Storia del giornalismo italiano, Laterza, 2012.

2) I. Piazzoni, Storia delle televisioni in Italia. Dagli esordi alle web tv, Carocci, 2014 (Introduzione e capitoli 1, 2 e 3)

and these articles by M. Margotti (on Moodle):

3) La stampa cattolica (1859-1864), in La nascita dell’opinione pubblica in Italia. La stampa nella Torino del Risorgimento e capitale d’Italia (1848-1864), a cura di V. Castronovo, Roma-Bari, Laterza, 2004, pp. 205-261

4) Stampa parrocchiale cattolica della diocesi di Torino durante la seconda Guerra mondiale, in Cattolici, ebrei ed evangelici nella Guerra. Vita religiosa e società. 1939-1945, a cura di B. Gariglio e R. Marchis, Milano, Franco Angeli, 1999, pp. 302-324;

5) I giudizi su fascismo, antifascismo e resistenza nella stampa cattolica italiana (1945-1965), in Vom Umgang mit der Vergangenheit: Ein deutsch-italienischer Dialog -; Come affrontare il passato? Un dialogo italo-tedesco, a cura di C. Liermann, M. Margotti, B. Sösemann e F. Traniello, Tübingen, Max Niemeyer Verlag, 2007, pp. 161-175;

6) Lo specchio europeo. L'Italia vista dai giornali francesi (1968-1978), in L’Italia repubblicana nella crisi degli anni settanta. Tra guerra fredda e distensione, a cura di Agostino Giovagnoli e Silvio Pons, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2003, pp. 451-478.

 

Exam Program C) Students who have to take the exam only from 6 cfu will have to study these two books:

1) M. Forno, Informazione e potere. Storia del giornalismo italiano, Laterza, 2012.

2) I. Piazzoni, Storia delle televisioni in Italia. Dagli esordi alle web tv, Carocci, 2014 (Introduzione e capitoli 1, 2 e 3).

 

Exam Program D) The students of History (of the 2nd year or later) and of other degree courses, who have already taken an exam of Contemporary History and who intend to take the 12 cfu exam, will instead have to study these two books:

1) M. Forno, Informazione e potere. Storia del giornalismo italiano, Laterza, 2012

2) A. Sangiovanni, Specchi infiniti. Storia dei media in Italia dal dopoguerra ad oggi, Donzelli, 2021 (except p. 29-37, 72-81, 151-160, 190-193, 254-267, 401-410

and these articles by M. Margotti (on Moodle):

3) La stampa cattolica (1859-1864), in La nascita dell’opinione pubblica in Italia. La stampa nella Torino del Risorgimento e capitale d’Italia (1848-1864), a cura di V. Castronovo, Roma-Bari, Laterza, 2004, pp. 205-261

4) Stampa parrocchiale cattolica della diocesi di Torino durante la seconda Guerra mondiale, in Cattolici, ebrei ed evangelici nella Guerra. Vita religiosa e società. 1939-1945, a cura di B. Gariglio e R. Marchis, Milano, Franco Angeli, 1999, pp. 302-324;

5) I giudizi su fascismo, antifascismo e resistenza nella stampa cattolica italiana (1945-1965), in Vom Umgang mit der Vergangenheit: Ein deutsch-italienischer Dialog -; Come affrontare il passato? Un dialogo italo-tedesco, a cura di C. Liermann, M. Margotti, B. Sösemann e F. Traniello, Tübingen, Max Niemeyer Verlag, 2007, pp. 161-175;

6) Lo specchio europeo. L'Italia vista dai giornali francesi (1968-1978), in L’Italia repubblicana nella crisi degli anni settanta. Tra guerra fredda e distensione, a cura di Agostino Giovagnoli e Silvio Pons, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2003, pp. 451-478.

 



Oggetto:

Note

Le lezioni si svolgono nel secondo semestre.

Alle studentesse e agli studenti che non potranno frequentare le lezioni in presenza sarà assicurato il deposito nella piattaforma Moodle delle diapositive presentate durante le lezioni in aula e altro materiale didattico.

Studenti e studentesse potranno sostenere l'esame anche in lingua inglese o francese.

 

Lectures take place in the second semester.
Non-attending students are invited to consult the teaching material (slides) on the Moodle platform.
Students may take the exam in English or French.

 

Oggetto:

Insegnamenti che mutuano questo insegnamento

Registrazione
  • Chiusa
    Apertura registrazione
    01/09/2024 alle ore 00:00
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 03/07/2024 17:00

    Location: https://storia.campusnet.unito.it/robots.html
    Non cliccare qui!